skip to Main Content
Scrivere testi seo

COME SCRIVERE TESTI SEO FRIENDLY

La realizzazione di testi SEO nell’epoca del Web 2.0

Scrivere un testo SEO è l’arte di combinare uno scritto utile e interessante con alcune tecniche di ottimizzazione che aiuteranno la pagina a posizionarsi al meglio sui motori di ricerca.
Un buon testo SEO è quindi il giusto mix tra contenuti di qualità e qualche “trucchetto” che lo rende più rilevante agli occhi dei motori di ricerca. La lunghezza minima consigliata è di 350-400 parole.

Ecco alcune semplici regole che ti aiuteranno a rendere i tuoi testi SEO friendly.

 

Content is the king

Il primo passo per scrivere un buon testo SEO è concentrarsi molto su contenuti di qualità. I nuovi algoritmi di Google sono infatti sempre più intelligenti e attenti a premiare, con un miglior posizionamento, le pagine che hanno contenuti originali e interessanti: questo significa scrivere testi che coinvolgano i tuoi utenti stando attento a non “copiare e incollare” testi da altri siti.

 

Ripeti la keyword in maniera naturale

Una buona norma è quella di ripetere le parole chiave per le quali vuoi posizionarti più volte all’interno del tuo testo SEO, meglio se all’inizio o alla fine dei paragrafi e soprattutto nella parte iniziale del testo. Evita però il cosidetto keyword stuffing ovvero l’eccessiva ridondanza di parole chiave all’interno del tuo testo, in maniera innaturale: questa tecnica, utilizzata dagli esperti SEO fino a qualche anno fa, è adesso considerata come spam da Google e dagli altri motori di ricerca e finirebbe solo per penalizzare il tuo sito.

 

Fai buon uso di grassetti, corsivi e sottolineati

Quando utilizzi la formattazione per far risaltare una frase o una parola, Google dà per scontato che quella sia una delle keyword principali che caratterizzano quel testo. Utilizza questa strategia a tuo vantaggio per sottolineare le parole chiave del tuo testo SEO.

 

Utilizza i sinonimi

Grazie ai più recenti aggiornamenti dei suoi algoritmi di posizionamento, Google è in grado di rilevare anche la pertinenza semantica di un testo rispetto alla parola chiave che stai cercando di posizionare. Questo significa che, per rendere il tuo testo di posizionamento ancora più autorevole, puoi e devi far largo uso di sinonimi della tua keyword, variazioni linguistiche o comunque parole e concetti appartenenti allo stesso campo semantico.
Ad esempio, se volessimo posizionare la pagina Web Marketing del sito della nostra web agency, potremmo scegliere alcune keyword “Web Marketing”, “Agenzia Web Marketing”, “Consulente Web Marketing”, “Marketing Online” ecc.

 

Inserisci nel tuo testo le altre keyword principali del progetto

Dove possibile, utilizza nel tuo testo SEO anche le altre parole chiave inerenti la tua attività e il tuo progetto: questo ti consentirà anche di studiare una buona struttura di link interni al sito che è un altro fattore molto utile per un buon ranking.
Ad esempio, sempre parlando della nostra web agency, potremmo parlare di “Social Media Marketing”, “Web Design”, “Email Marketing”; “Article Marketing” e tanto altro.
Ecco una frase esempio, in una ipotetica pagina verticallizzata sulla keyword “web agency Forli”, che tiene conto anche delle altre keywords dell’agenzia.
La nostra web agency a Forlì è storicamente improntata sul social media marketing e sull’email marketing, servizi in grado di generare contatti per il cliente. Sulla base delle più recenti e sempre più selettive richieste di alcuni siti di article marketing abbiamo cominciato ad offrire un servizio di copy per i nostri clienti.

 

Suddividi il testo in almeno 2-3 paragrafi

Per renderlo più leggibile, sia ai tuoi utenti che ai motori di ricerca, suddividi lo scritto in 3-4 mini paragrafi con titoli inerenti alla keyword principale.
Una buona regola sarà poi quella di utilizzare i tag in modo corretto: h1 per il titolo principale, h2 per i sotto-paragrafi e h3 per i paragrafi inferiori. Una buona struttura gerarchica del tuo testo SEO è infatti un altro fattore molto importante per un buon posizionamento sui motori di ricerca.

‘Entriamo nella tua azienda per conoscere, capire,
definire le tue aspettative, studiando strategie
innovative di visibilità e
potenziamento commerciale.’

2013 3° Progetto Innovativo: SEO Gallery
2011 La Camera di Commercio ci consegna il “Premio Innovazione”
2008 2° Progetto Innovativo: Logicamail viene finanziato dalla Comunità Europea
2007 1° Progetto Innovativo: Aster finanzia SAPA

Maurizio

Progettare un sito responsivo significa costruire un layout che si adatti automaticamente al device di visualizzazione, che sia esso uno smartphone, un tablet o un classico PC. Con l’esponenziale diffusione dei dispositivi mobile, ottimizzare la fruizione dei contenuti cross-device diventa oggi più un obbligo che una necessità.

Ruolo: Webmaster/Programmatore
WhatsApp chat
CHIUDI
CLOSE
Back To Top